Descrizione

L’ “EGLEUCO” trae origine dal famoso aigleucos, il vino spumantizzato citato da Virgilio, che si produceva non solo a Roma, ma anche in Grecia e nella Provincia Narbonese. Pare che dalla caduta dell’impero romano fino al XVII secolo non si conoscessero più i vini spumanti, fino a quando nel 1600 fu “reinventato” dai frati benedettini. Le tracce della rinascita si trovano anche in alcuni quadri olandesi, nei quali è raffigurato il bicchiere da champagne dell’epoca con un liquido spumante, ed in particolare in un quadro di Rembrandt del 1650, esposto nella pinacoteca di Dresda. Questa tipologia di spumante dolce, come ai tempi dei romani, durò ancora molto a lungo, praticamente fino alla fine del 1800, quando si trasformò in quel vino, secco, fresco ed elegante, che noi tutti oggi apprezziamo. Perciò l’evoluzione avviene partendo da uno spumante di Falanghina Extradry ad uno spumante di Falanghina Brut. Resa/Ha: 12 ql Raccolta: ultima decade di Agosto prima decade di...

Ti servono maggiori informazioni da parte del venditore?

Condividi su: