Descrizione

TRATTAMENTO HOT BREAK PER POMODORO Il trattamento Hot Break permette, grazie alle alte temperature raggiunte (anche superiori a 90°C), di bloccare l’attività degli enzimi pectolitici responsabili dell’idrolisi dei polisaccaridi costituenti della struttura del frutto e della conseguente separazione polpa-siero. I prodotti trattati con tecnologia HB si prestano, data l’elevata consistenza del succo così ottenuto (sia in termini di Bostwick che di Blotter), alla produzione di prodotti quali Ketchup o pizza sauce. TRATTAMENTO HOT BREAK PER FRUTTA Data la natura particolarmente sensibile della purea di frutta, come quella di mele, pere, pesche e albicocche, Ing. A. Rossi ha sviluppato una tecnologia in grado di fermare l’attività degli enzimi naturalmente contenuti all’interno dei frutti e responsabili della loro disgregazione strutturale. I gruppi HB per frutta presentano bassi tempi di permanenza ad alta temperatura grazie a tubi di sosta con ridotti volumi e tubi di sosta con...

Ti servono maggiori informazioni da parte del venditore?

Condividi su: